Siamo I Pazzi Del Villaggio

b9f9e4cada58889e0b0bf583d6e41d22

Siamo un po i pazzi del villaggio… mi riferisco a quando vado da Simone a registrare nuove canzoni.
Il fatto è che non ho la macchina, ho la patente ma per spostarmi uso i mezzi pubblici.

La situazione è questa:
Simone ve l’avevo già presentato in questo articolo NOAR & SIMONE VENTURA, lui ha uno studio con pareti insonorizzate, computer, casse fighe, mixer ecc… io porto il microfono a condensatore (ideale per le registrazioni in studio) e l’asta per quest’ultimo.

Da casa mia a casa sua ci separano 50 minuti d’autobus… A volte ho il sospetto che la gente pensi che l’asta del microfono sia in realtà un fucile…

noar-asta-microfono

Effettivamente lo può ricordare e noto che attira molta attenzione/interesse/preoccupazione negli occhi delle persone.

Probabilmente ci avete fatto caso anche voi, le volte che salite su di un autobus o metro o che ne so, la gente vi guarda per una frazione di secondo, se rientrate nella normalità ovvero, vi sedete e leggete un libro o state al telefono, passate inosservati.
Già entrare con una sacca ed un asta del microfono in mano cambia qualcosa, la gente inizia a fissarvi, ti squadra dalla testa ai piedi e prova ad immaginare che diavolo state architettando per andar in giro così.
Non mi crea problemi, non sono paranoico ma succede spesso che porto questi bei fardelli in giro e la gente si mette li a fissarmi!
Ok va bene forse sono un po paranoico e forse mi da anche fastidio che la gente non si faccia i…

Va beh insomma una volta sceso dal bus arrivo a casa di Simo e iniziamo a montare e sistemare il tutto per registrare.
Abbiamo notato che il microfono che usiamo è potentissimo!
Ho alzato il volume in cuffia e se non isoli determinate frequenze, ti fa sentire persino i passi di qualcuno che si trova due stanze più in la o il vicino di casa che impreca definendoci appunto pazzi del villaggio.

20161102_154305

Ma pazzi forse non è proprio un termine offensivo, insomma io credo ci siano principalmente due tipologie di pazzoidi: c’è il pazzo da rinchiudere in manicomio perché non ci sta con la testa (e non credo che sia il nostro caso) e poi ci sono i pazzi che sono convinti di quello che stanno facendo, quelli che vanno per la loro strada e non si fanno influenzare dalle decisioni degli altri.
Io e Simo abbiamo un livello di pazzia così elevato da metterci nella condizione di pensare con la nostra testa e portare avanti i nostri obbiettivi.
Parlo di coltivare le proprie passioni, e di non farlo per gli altri (ma di farlo in primis per star bene con se stessi, che sia la pittura, il canto, la scrittura… io le cose più o meno folli e sconnesse che decido di condividere con voi su questo blog o su Facebook, le faccio perché mi divertono e mi appaga vedere il vostro interesse nel leggere gli articoli e poi commentarli insieme.

Non sono un artista, sono un folle, un pazzo che continuerà a fare quello che gli piace e condividerò le mie esperienze con voi per sapere pareri e punti di vista da poter sfruttare per crescere.
SBAM!

Ok ora la smetto… sto prendendo il brutto vizio di scrivere articoli troppo lunghi… quando inizierò a suddividerli per capitoli, fermatemi!

Buona giornata a tutti!

NOAR 😉

Annunci

12 pensieri su “Siamo I Pazzi Del Villaggio

  1. Anifares ha detto:

    I pazzi che si rinchiudono in manicomio (che poi non esistono più e lo sappiamo) sono quelli pericolosi per se stessi e per gli altri e quindi credo che tu non lo sia. Chi segue le proprie passioni non fa del male a nessuno… certo se non hai la passioni di uccidere insomma il serial killer 🙂

    Liked by 1 persona

  2. fulvialuna1 ha detto:

    😀 mi fai morire 😀 ad iniziare dalla foto che effettivamente inquieta 😉
    ma mi piace la tua follia, è quella giusta…ora lo sono di meno (ma non totalmente annientata) ma la follia di questo tipo è compagna della mia vita. Tanti obbiettivi raggiunti lo devo proprio a questo.
    E allora che sia…pazzi del villaggio! Ce ne fossero 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...